Dona il tuo 5 per 1000 alla Nuovi Spazi: P.I. 03613930282
info@nuovispazi.org - Tel. e fax. 049.8987249

Angolo dell’educatore: parole di pace

0

All’Angolo dell’Educatore oggi parliamo di pace.
E vogliamo farlo con le parole di uno dei più grandi educatori e attivisti del movimento nonviolento: Danilo Dolci

«Si, pace vuol dire anche decantare rabbie e rancori, sapere disintorbidarsi per trovare il modo –ogni volta difficile– di eliminare il male senza eliminare il malato o nuocergli, capacità di sacrificio personale, sapere maturare le qualità essenziali e, quando è buio, anche se il buio dura terribilmente, saper vedere oltre. Ma tutto questo, se non è concepito nel quadro più vasto, è ancora un ingenuo tentativo di evasione: uno dei tanti modi di suicidarsi. La pace che amiamo e dobbiamo realizzare non è dunque tranquillità, quiete, assenza di sensibilità, evitare i conflitti necessari, assenza di impegno, paura del nuovo, ma capacità di rinnovarsi, costruire, lottare e vincere in modo nuovo: è salute, pienezza di vita (anche se nell’impegno ci si lascia la pelle), modo diverso di esistere.» [Inventare il futuro, 1968, p. 84.]

Post a Reply