Accoglienza persone richiedenti asilo

Altri servizi

accoglienza-richiedenti-asilo-padova

L’arrivo di richiedenti asilo nel nostro Paese è, da alcuni anni, una realtà che viviamo quotidianamente.
Riflettendo sulla mission la Cooperativa Sociale Nuovi Spazi si è chiesta quale ruolo ricoprire in questa situazione e si è interrogata su quale risposta offrire ai cittadini migranti, al di là delle logiche di emergenza che caratterizzano molti degli interventi messi in campo fino ad ora.

Il coinvolgimento della Cooperativa Sociale Nuovi Spazi, e in particolare di alcuni soci preparati nella gestione di dinamiche interculturali, nell’accoglienza di rifugiati, profughi e persone richiedenti asilo, prevede di non fermarsi a rispondere alla richiesta immediata di accoglienza e alla presa in carico delle prime esigenze, più urgenti e concrete, delle persone ospitate, ma di allargare la prospettiva e quindi di progettare un reale inserimento nel tessuto sociale e valutare le opportunità di crescita che queste persone offrono al nostro Paese.

La Cooperativa Sociale Nuovi Spazi pertanto, in linea con quanto descritto dalla mission, ovvero con l’obiettivo di “favorire la crescita della persona affinché ciascun bambino, giovane o adulto, con i suoi sentimenti, i suoi bisogni, i suoi diritti, la sua autonomia, possa diventare un membro attivo della propria comunità sociale, portatore delle proprie specificità, ma capace di confrontarsi con altri soggetti”, ha deciso di investire nell’individuazione di due appartamenti per ospitare un gruppo di donne e bambini e un gruppo di uomini.

Le strutture utilizzate sono appartamenti comuni che vengono condivisi dai nostri ospiti. Il numero molto basso di ospiti per unità immobiliare permette un maggiore radicamento sul territorio e favorisce il percorso di inserimento dei nostri ospiti.

Lo stile di accoglienza della Cooperativa Nuovi Spazi è fortemente basato sul concetto di autonomia, si preferisce infatti evitare l’attuazione di logiche eccessivamente assistenziali, spesso lesive del concetto di dignità, che comunque sono spesso di ostacolo al necessario percorso di attivazione individuale di cui ogni cittadino necessita.

La prima esigenza con la quale ci si deve confrontare è sicuramente il superamento del trauma del viaggio, sostenuto in condizioni di estrema pericolosità.
A questa hanno faranno seguito le attività di sostegno e accompagnamento alla fruizione dei servizi sanitari, la tutela legale e l’accompagnamento all’articolato iter previsto per la presentazione della richiesta di protezione internazionale dei richiedenti asilo.
Il percorso si riterrà concluso con il buon esito dell’accompagnamento nella ricerca attiva di un’occupazione e lo svolgimento di percorsi di formazione-lavoro che oltre a garantire un reddito minimo introducono i migranti in una dimensione di cittadinanza più matura e stimolante.

Le varie fasi del progetto prevederanno il coivolgimento di altri soggetti attivi sul territorio, mettendo in atto logiche di networking per garantire qualità al servizio.

Le attività vengono messe in atto all’interno di un progetto che vede come capofila il Consorzio Veneto Insieme e la Cooperativa Sociale Nuovi Spazi è una delle 13 cooperative che siedono attorno al tavolo di coordinamento istituito per la realizzazione del progetto.

Per informazioni sul progetto attivo:
info@nuovispazi.org